Cerca

Camping Vidor

Prodotti presenti:

Sedute pratiche, clienti felici: la storia di Camping Vidor. Un racconto di funzionalità e soddisfazione.

Il vento fresco di una fiera a Riva del Garda ha condotto verso di noi la signora Christine, proprietaria e direttrice del Camping Vidor. Un incontro casuale, un angolo della fiera solitario, un catalogo lasciato quasi per caso e, come spesso accade, il destino ha iniziato a tessere la sua tela.

Quel catalogo sfogliato tra una pausa e l’altra, ha sussurrato a Christine la storia delle nostre sedie, ciascuna con la sua personalità, la sua resistenza silenziosa e il suo invito discreto alla comodità. Novanta sedie destinate alla sala ristorante di un camping che si fregia di un lusso sobrio e accogliente, sono nate da quella chiacchierata silenziosa.

E qui si inserisce la peculiarità della richiesta: sedie non troppo comode, quasi ritrose, in modo da danzare in un valzer di turni pranzo senza trattenere i commensali, oltre i tempi giusti. Sedie discrete, ma robuste, capaci di sorreggere storie, sorrisi e momenti di pausa, triplicando la loro presenza in una sala che vive di ritmi serrati.

Semplice ed efficace.

Il modello della sedia “Bangkok” (BS625S) è emerso come il candidato ideale, con lo schienale aperto e accogliente, la leggerezza che danza tra le mani dei camerieri e la praticità di movimento tra i tavoli in attesa del nuovo giorno. Il tessuto eco-nabuk, con i suoi toni caldi di marrone e un disegno discreto a sorvegliare lo schienale, ha completato l’opera.

E così, tra funzionalità ed estetica, le sedie “Bangkok” continuano a vivere, offrendo la loro comodità misurata e la loro resistenza silenziosa, mentre noi e il Camping Vidor celebriamo, anno dopo anno, una scelta fatta in un attimo e durata nel tempo.